CED sta per centro elaborazione dati. Si tratta di un’apposita unità che ha il compito di coordinare e mantenere tutte le apparecchiature aziendali, tutti i servizi di gestione dei dati, e l’intera infrastruttura IT a disposizione dell’azienda. Quindi, in sostanza, il CED ha la funzione di coordinare tutte le informazioni e le conoscenze all’interno dell’azienda, e i relativi flussi di diffusione/condivisione.
In un centro elaborazione dati sono presenti diversi server che lavorano a pieno regime. Il personale addetto deve essere altamente qualificato e specializzato.

Le funzioni

Più nello specifico, il CED:

  • Gestisce e mantiene efficiente l’architettura informatica, sia hardware sia software, di un’azienda;
  • Si occupa di garantire la sicurezza dell’architettura informatica e della condivisione d’informazioni e dati all’interno dell’azienda;
  • Predispone gli strumenti (apparecchiature informatiche, database, documentazione) di uso comune;
  • Organizza corsi, seminari e incontri di formazione interna.

Cloud

Non tutte le aziende hanno la possibilità o l’intenzione di implementare un CED interno, e decidono perciò di esternalizzare il servizio. In questo caso, si parla di Cloud, ovvero di servizio elaborazione dati esternalizzati. L’esternalizzazione può essere sia totale sia parziale, ed è una soluzione adottata tanto dalle grandi aziende quanto dalle realtà medio-piccole.

Protezione

Il CED, da come si evince, è tanto importante quanto delicato. Sono diversi i rischi ai quali può andare incontro, come gusti, interruzione della corrente o, nei casi peggiori, sottrazione di apparecchiature. Il che significa perdita di dati, con conseguenti ripercussioni (anche gravi) sull’attività dell’azienda.
Proprio per questo, occorre adottare delle soluzioni che riducano il rischio di perdere i dati aziendali e di compromissione della continuità operativa.